Logo Università degli Studi di Milano



 
 

Organizzazione  

Il Dipartimento di Scienze della Mediazione Linguistica e di Studi Interculturali nasce nell’aprile 2012 raccogliendo l’eredità del Dipartimento di Lingue e Culture Contemporanee, a cui si è aggiunto l’apporto di diversi docenti, provenienti da altri Dipartimenti dell’Ateneo, attivi in ambiti disciplinari strategici tra i quali: Scienze linguistiche, Studi culturali, Italianistica, Storia, Geografia, Sociologia e Economia. In tal modo la vocazione inter e multi disciplinare viene ulteriormente rafforzata con significative ricadute in ambito didattico e scientifico.

Il complesso intreccio di metodologie, approcci scientifici e saperi presenti nel Dipartimento si pone al servizio delle scienze del linguaggio e della mediazione linguistica, nella loro fitta articolazione che comprende gli studi sulla mediazione interculturale, l’interpretazione e la traduzione. Al contempo, gli studi storici, geografici, letterari, economici e sociali che aderiscono al progetto di ricerca sono volti ad analizzare con profondità e rigore le dinamiche del mondo contemporaneo.

 

OBIETTIVI

Le attività di ricerca costituiscono un’imprescindibile base scientifica di eccellenza per gli obiettivi e l’offerta didattica del Dipartimento, che si articola nell’ambito del corso di laurea triennale in Mediazione Linguistica e Culturale e del corso di laurea magistrale in Lingue e Culture per la Comunicazione e la Cooperazione Internazionale.

I principali orientamenti della ricerca nelle varie aree disciplinari che caratterizzano il Dipartimento di Scienze della Mediazione linguistica e di Studi interculturali riguardano, nello specifico, i seguenti campi del sapere:

Scienze linguistiche

Studi culturali

Italianistica

Storia

Geografia

Sociologia

Economia

 

INTERNAZIONALIZZAZIONE

Il Dipartimento si configura come uno dei centri catalizzatori dei processi di internazionalizzazione dell’Ateneo. Oltre agli aspetti intrinseci negli orientamenti disciplinari, decisamente proiettati verso il superamento dei tradizionali confini, vanno ricordati alcuni obiettivi già raggiunti nel recente passato. (pdf)

Il Dipartimento ospita, in qualità di Visiting Professor, docenti provenienti da diverse università estere e attrae anche studenti post-graduate e post-doc provenienti da Paesi europei e extra-europei.

 

Centri culturali e di ricerca

Presso il Dipartimento ha la sua sede il centro della fondazione «Russkij Mir», con l'obiettivo di divulgare la lingua e la cultura russa, promuovendo iniziative congiunte (mostre, seminari, conferenze ecc.).

Il Dipartimento raccoglie l’eredità e prosegue le attività del Centro Interdipartimentale di Ricerca sull’Asia Contemporanea (CARC). (pdf)

Di grande rilevanza la presenza dell’Istituto Confucio, istituito presso l’Ateneo nel 2009, in collaborazione con la Liaoning Normal University. (pdf)

Il Dipartimento partecipa inoltre all’India-EU European Association of India Study Centres (EAISC), cogestito da Bruxelles e da New Delhi (pdf) e al Centro Interuniversitario “Corpus and Language Variation in English Research” (CLAVIER). (pdf)

 

Attestati, certificazioni linguistiche e diplomi

Il Dipartimento è sede organizzativa del Chinese Proficiency Test, dell'esame Proficiency in Hindi e del Japanese Language Proficiency Test, dei corsi e esami della Chambre de Commerce et d’Industrie de Paris (CCIP)

 

ALTRE ATTIVITA’

Attraverso alcuni dei suoi membri, il Dipartimento partecipa a numerosi altri progetti e organizza attività ed eventi:

Fondimpresa

Docucity 

Expo 2015  

E’ inoltre attiva una collaborazione con l’Ufficio Scolastico Regionale per la Lombardia

Documenti correlati  

Torna ad inizio pagina